Copertina Ho perso l'Eden

Dal cilindro dei Maghi di Ozzy non esce il pop tutto latte e miele, e i loro testi non sono telecronache,

non sono neanche alla moda del momento rap, e non si attaccano l’un con l’altro con termini di paragone, non sono neppure punkabbestia e non parlano con i Fxxk ,invitando alla rivoluzione,

L’unica rivoluzione possibile oggi è quella interiore, ed è da li che nascono i testi dei

Maghi di Ozzy, espressi in chiave rock, un rock denso e animale come il primo singolo. (l’animale appunto).
Una band intrigante nelle loro canzoni c’è sempre un fondamento di felicità, uno di riflessione ed uno di motivazione… al ballo

Nati in Toscana, patria dell’arte e della cultura, sono partiti per fare un pò di strada 20000 km dal nord al centro Italia

35 concerti in un anno
5 bassisti turnisti sempre pronti
3 componenti fulcro della band
1 denominatore comune: la passione per il rock originale
0 spinte

Dopo il concerto di settembre all’ Home Festival di Treviso,è uscito “Ho perso l’Eden ” di seguito i titoli delle canzoni.

I Maghi di Ozzy sono formati da Davide Monaci (Prippri) alla batteria, Maycol Chechi (Maikie) alla chitarra, Paolo Ciacci (Ozzy) chitarra e voce, insieme da poco più di un anno, ricercano costantemente, il rock autentico che viene dall’ anima e ne smuove delle altre.

Melodia
Alchimia
Maghi di Ozzy

5